cadiprof 728

La “VIII GIORNATA NAZIONALE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI”, che si terrà a Firenze il prossimo 31 marzo presso l’Auditorium di S. Apollonia, avrà quest’anno come tema “Sicurezza in Evoluzione” e si articolerà con un seminario formativo mattutino, rivolto ai tecnici professionisti ed agli altri operatori del settore, inerente la sicurezza nei cantieri edili e una sessione pomeridiana di riflessione tra tutti gli stakeholder del settore.
In mattinata ci sarà la formazione attraverso i nostri esperti del settore e che tratteranno i seguenti temi:
Silvia LUCCHESINI
“Pensare a una nuova concezione di “impresa e di lavoratore autonomo – La diversità come punto di Forza”
Antonio D’AVANZO
“I contenuti del piano di sicurezza e coordinamento ed il ruolo del coordinatore per la sicurezza alla luce del Titolo IV del D. Lgs. 81/2008 ss.mm.ii.”
Antonio NAPOLITANO
“ I Finanziamenti Inail più che una guida un giudizio”
Formazione finanziata negli Studi Professionali: Fondoprofessioni
Rolando DUBINI
“L’alta vigilanza del CSE in alcune sentenze inedite”
Giancarlo MAUSSIER
“Un attestato non si nega a nessuno”
Maurizio MANNANICI
“Orgogliosi della nostra storia – Migliore qualità della prestazione ma giusto compenso da parte delle pubbliche amministrazioni”
Per la sessione pomeridiana, dopo i saluti previsti dai presidenti degli Ordini degli Architetti P.P.C., Ingegneri, Geometri e Periti Industriali della Provincia di Firenze nonchè dai presidenti di Federgeometri e Federperiti, hanno dato la propria disponibilità a partecipare:
Nazzareno Iarrusso Presidente Federarchitetti;
Calogero Lo Castro Presidente Confedertecnica;
Mario Piovesan Segretario FISASCAT;
Danilo Lelli Segretario FILCAMS – CGIL;
Giuseppe Santoro Presidente INARCASSA;
Franco Bettoni Presidente ANMIL;
Antonio Leonardi Componente Conferenza delle Regioni per la Salute e Sicurezza sul Lavoro e della Commissione Consultiva permanente presso il Min. del Lavoro;
Serenella Fucksia Segretario della Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro del Senato.
Si è in attesa di ricevere le risposte di altri rappresentanti del settore e di alcuni esponenti politici che si occupano della tematica.
A giorni il programma definitivo.

EBIPRO