fondo professioni

La circolare n. 44 del 24.03.2020, emanata dall’Inps inerente il “Bonus per servizi di assistenza e sorveglianza dei minori di cui agli articoli 23 e 25 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, pubblicato nella G.U. del 17 marzo 2020, n. 70, fornisce chiarimenti in merito ai soggetti beneficiari del provvedimento governativo del 17 marzo scorso.

La misure trovano applicazione, limitatamente all’anno 2020 e con effetto retroattivo a decorrere dal 5 marzo, data in cui è stata disposta la sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, ad opera del D.P.C.M. del 4 marzo 2020.

Al comma 8, l’articolo 23 del D. L. n. 18/2020 introduce una agevolazione alternativa al congedo destinata a sostenere le famiglie che scelgano di avvalersi, a decorrere dall’entrata in vigore della presente disposizione, per i periodi di sospensione delle attività educative e di istruzione, di un bonus per i servizi di assistenza e sorveglianza dei minori fino a 12 anni.

Il punto 2 della circolare INPS prevede che “il bonus di cui al comma 8, sotto forma di bonus per servizi di baby-sitting, è altresì  riconosciuto ai lavoratori autonomi non iscritti all’INPS; al comma 9, infatti, l’articolo 23 prevede che tale agevolazione possa essere riconosciuta anche agli iscritti a casse non gestite dall’INPS (quali, ad esempio, le casse professionali), subordinatamente alla comunicazione, da parte delle rispettive casse previdenziali, del numero dei beneficiari. Ad ogni modo, i soggetti interessati potranno utilizzare il modello di domanda predisposto dall’INPS, per effettuare la richiesta della prestazione, prenotando il relativo budget.”.

La misura del bonus per sevizi di baby-sitting, di cui agli articoli 23 e 25 del decreto-legge, spetta nel limite massimo complessivo di 600 euro da utilizzare per le prestazioni effettuate nel periodo.

La circolare fissa l’ambito soggettivo di applicazione della norma, la misura del bonus e modalità di erogazione dello stesso.

Per approfondimenti:

Circolare_INPS_n.44 del 24-03-2020

confedertecnica