cadiprof 728

Nei giorni scorsi è pervenuto un documento programmatico sull’attività del CNAPPC da realizzare nel prossimo quinquennio, redatto dalla nostra iscritta onoraria on. Serena Pellegrino ed iscritta all’Ordine degli Architetti P.P.C. di Udine.

Federarchitetti si è espressa favorevolmente al documento e ritiene occorra uscire dagli schemi e candidare iscritti esterni ai Consigli degli Ordini che possono dare soluzioni alle problematiche del settore.

Per  tal motivo “desideriamo trasmettervi un documento elaborato da Serena Pellegrino, nostra collega e “architetto di base”, come lei stessa ama definirsi, che proprio in questi giorni abbiamo iscritta come socia onoraria di Federarchitetti.

Si tratta di un insieme di spunti, idee, proposte concrete, da noi totalmente condivise, frutto della sua esperienza parlamentare e dei suoi continui incontri e confronti con i colleghi e con i Sindacati che li rappresentano, che costituisce un programma di lavoro per CNAPPC e che è diventata la base per promuovere la sua candidatura alle prossime elezioni del Consiglio Nazionale previste per l’inizio della prossima primavera. Accogliamo questa proposta e auspichiamo che sia l’occasione per uscire dalla logica degli antagonismi personali, delle liste concorrenti, degli accordi di corridoio.

Ai colleghi nostri rappresentanti negli Ordini territoriali chiamati ad eleggere i 15 componenti del CNAPPC, chiediamo quindi di testimoniare questa voglia di cambiamento favorendo la presenza, in questo importante organismo, anche di colleghi esterni agli consigli degli Ordini e che dia piena attuazione al regolamento elettorale ministeriale che consente la candidatura a tutti gli iscritti all’Albo professionale. Regola che non è mai stata pienamente applicata e che, al momento, resta solo sulla carta. Perseguendo questa finalità condividiamo l’auspicio espresso anche ufficialmente da molti consiglieri di vari Ordini provinciali che chiedono l’apertura delle candidature, senza schieramenti contrapposti.

In questa ottica sarebbe un bel segnale di svolta portare Serena Pellegrino nel CNAPPC, come peraltro proposto da diversi Presidenti di Ordini provinciali, tenuto conto della sua esperienza e della passione che caratterizza ogni sua iniziativa che riguardi gli architetti, l’architettura, il paesaggio, l’ambiente e, in definitiva, la bellezza.”

confedertecnica