fondo professioni

“So che è stato il mio Governo a toglierle, con le leggi sulle liberalizzazioni dell’ex Ministro Pier Luigi Bersani, ma penso che abbiamo sbagliato – ha dichiarato Damiano rispondendo ai professionisti – se vogliamo avere un arco di successo nel mercato del lavoro che va dal collaboratore coordinato e continuativo fino al libero professionista, dobbiamo pensare all’equo compenso per chi svolge lavori di bassa qualifica e saltuari e, per i liberi professionisti, se non alle tariffe, ai “parametri” fissati dal Ministero della Giustizia”.

Cesare Damiano, esperto di politiche del lavoro, piemontese, proveniente dal mondo sindacale della CGIL, è l’attuale presidente della IX Commissione Lavoro della Camera dei Deputati e, in questi giorni, si sta occupando dell’esame del “Jobs Act”.

Non è mai tardi per rimediare agli errori: da Federarchitetti si solleva un forte incoraggiamento all’on. Cesare Damiano a proseguire su questa strada per determinare l’equo compenso con le tariffe professionali, senza tentennamenti e senza cedere alle pressioni dei poteri forti, con l’obiettivo di ridare dignità al lavoro dei liberi professionisti.

#CesareDamiano #Federarchitetti #Lavoro #Liberiprofessionisti#nonèmaitardi

EBIPRO